OneGeology Kids banner To be the provider of geoscience data globally Navigation
Main content
Bottom links

1G Kids


Variazioni nei ghiacci

Esistono ghiacciai alpini in alta quota in tutte le montagne del mondo. Alcune catene montuose hanno abbastanza ghiaccio da formare larghi campi glaciali. Ci sono cappe glaciali in Islanda e enormi calotte glaciali in Groenlandia e Antartide.

Migliaia di anni fa il mondo appariva molto diverso, i ghiacciai alpini si espandevano dalle montagne e le calotte glaciali coprivano grandi porzioni del Nord America e dell'Europa. Oggi riusciamo a ricostruire quanto erano grandi i ghiacciai guardando la forma del paesaggio e dei sedimenti Larry che si sono lasciati alle spalle.

Diagramma che mostra il massimo glaciale

1.3. Le aree bianche nel planisfero mostrano fin dove si estendeva il ghiaccio durante l'ultimo picco glaciale 20 000 anni fa.


I ghiacciai si sono estesi e ritirati molte volte nel passato. Molti geologi credono che durante il Neoproterozoico (circa 650 milioni di anni fa) la maggior parte della terra fosse coperta da ghiaccio: questa è chiamata "teoria della terra palla di neve". C'erano anche ampi campi glaciali durante il Paleoproterozoico (circa 2.5 miliardi di anni fa). Depositi glaciali di questo periodo sono stati trovati nelle rocce Larry del Supergruppo Huronian in Ontario, Canada, dove i depositi glaciali si sono trasformati in solida roccia.

Tillite (till glaciale che è stato trasformato in roccia) dalla Formazione Gowganda, nel Supergruppo Huronian. Ontario del nord, Canada. © Abigail Burt

 

« Indietro Gordon Ghiacciaio